il tuo medico

Tecnologie per donne e uomini

Criolipolisi: elimina il tessuto adiposo con il freddo
La criolipolisi rappresenta una metodica di ultima generazione per la riduzione del tessuto adiposo localizzato, attraverso una procedura selettiva e non invasiva. Questa tecnica permette di evitare l’esperienza più invasiva di metodi come la liposuzione.
Uno speciale applicatore a pressione viene posizionato sull'area selezionata per esercitare un’azione di "vuoto" volta a catturare il tessuto sottocutaneo e a raffreddarlo in un secondo momento (si raggiunge una temperatura inferiore a 10°C a livello degli adipociti).
Le cellule adipose (adipociti) nel tessuto sottocutaneo infatti sono per lo più cellule ricche di acidi grassi saturi e, di conseguenza, particolarmente sensibili all’esposizione al freddo. Questa caratteristica si traduce nella eliminazione degli adipociti senza il danneggiamento dei tessuti circostanti.
Questo processo avviene direttamente per cristallizzazione, seguita da un fenomeno chiamato "apoptosi", che consiste nella lisi cellulare spontanea: la cellula morente manda segnali che richiamano i macrofagi che, progressivamente, fagocitano e digeriscono le cellule eliminate. I grassi contenuti negli adipociti, che fuoriescono durante l’apoptosi, vengono gradualmente smaltiti nei due-tre mesi successivi al trattamento tramite il sistema linfatico.
Il trattamento di criolipolisi è particolarmente indicato nei casi di adiposità localizzata: il candidato ideale non è il paziente obeso con adiposità generalizzata, ma il paziente che vuole ridurre il tessuto adiposo locale concentrato per esempio sui fianchi, nell’addome, nella parte bassa della schiena, sulle braccia e sui glutei.

 

Laser frazionato Lux 1540 - Indicato per: rughe del viso, fronte, collo, esiti cicatriziali da acne.
La sua azione rimodellante dello strato dermo-epidermico nasce dalla sorgente laser Erbium glass che emette 
infrarossi di lunghezza d’onda 1540nm. Il fascio di luce induce la pelle al rinnovamento senza intaccare la superficie
cutanea.


Laser Hoya ConBio – Lunch time rejuvenation Indicato per: riduzione ed eliminazione di linee e rughe.
 È un impulso di luce monocromatica che elimina tutte le complicanze associate ai laser ablativi. Infatti non interviene
 sulla superficie della pelle, ma stimola il derma alla produzione di collagene.
Il protocollo prevede un trattamento di 10 minuti. Causa lieve rossore che scompare in 20 minuti, la procedura 
non è dolorosa, non occorre anestesia.
Si può intervenire su tutti i tipi di pelle, anche abbronzate, e ci si può esporre al sole.


Laser per epilazione
La depilazione, o più correttamente epilazione laser, è il trattamento che rimuove in varie sedute e nel corso del tempo 
i peli superflui e ne impedisce la ricrescita. 
L'energia luminosa emessa dal laser produce energia termica (calore), causando un'esplosione delle cellule del bulbo 
pilifero e la loro eliminazione.


Luce pulsata - 
Indicata per: discromie cutanee come macchie di lentigo, couperose, rosacea e telangectasie, migliorare
 la texture cutanea di viso, mani, decolleté. 
Il protocollo prevede due sedute, distanziate 20 giorni una dall’altra.


Tecnologia E-Clear, nuova tecnologia Led
 - Indicata per: trattamento dell’acne, per il suo effetto anti-infiammatorio e sebo regolatore.
 È una fonte di luce blu che stimola i processi di riparazione cellulare con un effetto rigenerante e tonificante per la pelle.


Thermage - Radiofrequenza monopolare
 - Indicato per: contrastare il rilassamento cutaneo, indurre il ringiovanimento della pelle.
Converte l’energia elettromagnetica in energia termica che induce il processo di rinnovamento della pelle.